Emozioni

SENSO D’INFINITO

20112612_prarolo_15

La mano si è posata con forza

su parabole vitali ferendomi a dismisura

eppur da quella sofferenza ho tratto un vanto

e senza retrocedere ho varcato il limite del cerchio

scrutando oltre

Ho assimilato colori d’ocra e nuova luce

nel gemito di foglie aleatorie nel vento

Nell’odore d’aliti di primavera

ho tratto semi germoglianti natura

Migro ora  coi polsi liberi da legature

ampliando ascolti aperti a inedite impronte

in una piazza ove si racchiude il senso d’infinito

@Silvia De Angelis

                                                                             Video della poesia “Senso d’infinito”

 

Annunci

NER TEMPO CHE PASSA

w40vy0zd6xo48

NER TEMPO CHE PASSA

Se semo beccati drento li momenti futili de gioventù

crescenno nella bolla d’amore vero

che cià fatto annà avanti nell’intemperie d’ a vita

sempre fracigate da ‘ncredibbili acquazzoni

Cianno bagnato ‘nfino al profonno

e mo che semo riusciti a asciugacce

avemo perzo er gusto d ‘a  parola

e come du sconosciuti annamo avanti pe’ vie lontane

smemorati de tutta l’acqua che se semo presi abbraccicati

TRADUZIONE

NEL TEMPO CHE PASSA

Ci siamo conosciuti nei momenti allegri della gioventù

crescendo in una bolla d’amore vero

che ci ha fatto proseguire nelle intemperie  della vita

sempre bagnata da incredibili acquazzoni

Ci hanno inzuppato fino al profondo

ed ora che siamo riusciti ad asciugarci

abbiamo perso il gusto a parlare

e come due sconosciuti camminiamo per vie lontane

dimentichi di tutta l’acqua che ci siamo presi, abbracciati

@Silvia De Angelis

FRAGILITA’

donna felce89

Meccanismi polverosi

ripetuti all’infinito

sull’iride lucida

alla ricerca d’un cielo

E’ la recita astratta

e pulsante senza tregua

a tracciare una linea

mancante d’equilibrio

Dietro un richiamo

affabile e silenzioso

decade da un credo di parole

volate via come un ritornello

sfumato da un morbido libeccio

@Silvia De Angelis

VALORI SPECIALI NEL TEMPO

2qsz6sj

Essenza dei valori

accresciuti

nella focale disparità delle stagioni

Progredisce il significato

d’una scena

quasi iperbolica

nell’istante in cui

l’iride la fa sua

Con delicatezza ne mesce

la forza e l’odore

sul luogo più curvo della mente

ove sfreccino risposte

a un sentore nell’aperto d’un cielo

che scandisca

d’intenso

colore d’ocra e luce

@Silvia De Angelis

SULLA CODA D’UN SOGNO

fotografia-surreale-onirica-julie-cherki-04

Scocca

un barbaglio di luce

nel frammentario diluirsi della notte

mentre dita pensose

immerse sulla coda d’un sogno

individuano il nesso

di velature d’eco

assorte in un ombelico onirico

Andare ora contromano

nell’etica diversificata d’alba

che non faccia baccano

su sterili foglie accartocciate

nel vicolo nascosto

tralasciato dal vento

@Silvia De Angelis

Video della poesia “Sulla coda d’un sogno”

RINVENTARSI

donna varioipinta

Nel nero focale del buio

riemergono

figure partigiane di spessore

Velano

sfocate e morbide

l’intercapedine  segreta del pensiero

mobilitando il senso più certo

d’ogni azione

rilevante o sciocca

sia  stata essa

Incrementa una crescita emotiva di rilievo

azzardata da un triangolare effetto di luna

alla ricerca d’un vicolo nascosto

per un sogno irripetibile

in cui rinventarsi

@Silvia De Angelis

‘NA PIOGGERELLA

piove1

Me perdo drento ‘na pioggerella che scenne lenta

con ‘n’ticchettìo monotono ch’aricorda

er battito d’en orologgio a pendolo

‘Mplaccabbile segna er tempo fuggitivo

de ‘e stranezze de ‘a vita

che se rincoreno senza tregua

pe’ fatte capì a n’ certo punto

quant’ è mejo a stassene da soli a ‘n’angoletto

pe’ sbircià ‘n ‘ silenzio ‘ e follie

de quelli che te stanno ‘ntorno

e nun so’ capaci nimmanco de gustasse

er concerto a mille mani

de ‘na pioggia maggica

che te stuzzica quer pizzico de core

UNA PIOGGERELLA (  TRADUZIONE)

Mi confondo dentro una pioggerella che scende lenta

con un ticchettìo monotono che ricorda

il battito di un orologio a pendolo

Implacabile segna il tempo fuggitivo

delle stranezze della vita

che si rincorrono senza tregua

per farti capire a un certo punto

quanto sia meglio starsene da soli in un angoletto

per osservare in silenzio le  follie

di coloro che ti stanno intorno

e non sono capaci ne anche di gustarsi

il concerto a mille mani

di una pioggia magica

che ti stuzzica un angolo di cuore

                                                             @Silvia De Angelis

 

IL SILENZIO

foto20silenziosamente205

Sagoma infinita e informe

quella del silenzio

Sembra accoglierci

nel suo misterioso entourage

ampliando

l’emotività diafana

dell’attimo che cattura

Zigzagando

il pensiero

accosta a sé

essenze   e scenari

di grondaie d’amore

reclinate

con dolcezza

su sembiante

d’un poliedrico acclivio

@Silvia De Angelis