Emozioni

REALTA’ SU MISURA

c5fb0d566bccb0c30507ad7eaf131323

Suoni e apparenze

soffusi

nell’aria nuda

rasente il bordo delle tempie

mescolano

logiche di pensiero

E’ allora

che polsi

slegati di respiri

stringono la resa

d’una realtà consona

al cadenzare

d’un piglio immaginoso

@Silvia De Angelis

Annunci

ER PRETE

prete

Drento ‘na sfirza

de nenie lamentose

fa ‘n’gioco de drittaggine

er prete

mentre vo’ fa sembrà

co’ l’atteggiamento asai devoto

de sta’ vicino ar rumore der Signore

Cor cervello da tutt’artra parte

se croggiola ne’ ‘ a liturgia dommenicale

mentre fa er conto a la rovescia

pe’ fasse ‘na bevuta de quer vino

che dicheno che è santo

Ma nun finisce qui

appena s’avvicina er chierichetto

co’ due natiche disinvorte

je se struscia addosso

perché a furia de sta lontano da ‘e femmine

je s’è puro arivortato er sesso

e cià n’debbole pe’ quelli comme lui

TRADUZIONE

In una serie di preghiere monotone

fa il dritto il prete

mentre vuol far sembrare

con un atteggiamento assai devoto

di stare vicino al mondo del Signore

Col cervello altrove

s’investe della liturgia domenicale

mentre fa il conto alla rovescia

per bere il vino

che dicono sia santo

Ma non finisce qui

Appena si avvicina il chierichetto

con un fare disinvolto

si struscia addosso a lui

perché a furia di stare lontano dalle donne

è diventato omosessuale

e ha un debole per i suoi simili

@Silvia De Angelis

LA GIRAFFA

giraffa

Quasi un’enfasi eccessiva della natura

la giraffa

Maculato quadrupede

nel suo portamento altero

al di fuori di logiche razionali

Ondula il collo lunghissimo

raggiungendo baccelli assai elevati

Sipidi germogli d’acacia

rappresentano golosi spuntini

sul far del sole

Nei tramonti aranciati

il senso della vista e dell’udito

fan da moniti avverso cruenti predatori d’intorno

Inaudita forza detiene questa creatura

nello sferrare calci con l’arcigno zoccolo

che non lascia scampo

mantenendo in vita la prole fragile

nell’istinto invincibile reso ancor

più forte da un alito di vento inventato

@Silvia De Angelis

 

APPIGLIO DI CHIARITA’

donna dentro azzurro

Si sfasa la linearità interiore
frammentata
da ingaggi di solitudine
Preme su involucri
enfatizzati di risa
e dolci segreti celati sulla bandana
Si accentua greve
l’odore della notte
tramutato in sibilo sinistro
capace negare
all’agglomerato d’un cristallo irriguardoso
un lieve appiglio di chiarità
@Silvia De Angelis

PENSIERI NEL MICROCOSMO

rondinelle

in quell’altopiano sconosciuto

ma consueto divenire dolce ritrovo

si dirigono flemmatiche oscillazioni del pensare

intrattenendosi nel verde boscoso

ove umettate radici odorose

rammentano il tremulo proporsi all’amato

provocato da dolci miscele di desideri

infrange un instabile silenzio

avvolgente brusìo

di slanciate rondini spartane

estasiate

da climatico contesto temperato

e da un taglio di luce altera…

lentamente affievolisce

trainando in una sopita luminescenza

che circumnaviga fuori dal cerchio

ove penombre offuscate

si inchinano nel crepuscolo

velando sinuose movenze d’anche

@Silvia De Angelis

 

L’INTUIZIONE

ALF-Appliance-TMJ-Sleep-brain-health-The-Case-of-the-Crud-not-Draining-Flickr-cc-credit-Eddi-van-W

Partorisce

dentro una patina ambigua

quel sesto senso

nei dintorni dell’intuizione

Ne rafforza il corpo

delineato

in quell’aritmia sottile

d’un immaginoso costante

che si consumi lentamente

come il moccolo d’una candela

nel raccorciare lo stelo…

quando a conclusione s’intraveda

un cumulo malforme di cera

capace infiocchettare

gli smerli del pensiero…

@Silvia De Angelis

Video della poesia “L’intuizione”

 

LA PENOMBRA

coppia mobile

Sono dentro un inquieto mare

volteggiante complici correnti

d’antiche stagioni

E in quella memore deriva

cedo al plagio

d’un’accesa interferenza amorosa

La lingua

dipinge ora

malanconici spasmi della notte

quando ci si rubava il fiato

nell’attesa

che un altro orgasmo

velasse

la penombra del distacco

@Silvia De Angelis