matrici

CASUALE TROVARSI

sarah_348

Dentro eclettici sussurri

d’un casuale trovarsi

s’ampliano

matrici affini

d’un lontano ostello

Temprano

scenari di parole

in un connubio del profondo

in cui levigare

mozioni assorte

nella distrazione d’un’idea

dedita

al sospiro disfatto

d’un illusione momentanea

@Silvia De Angelis

Video della poesia “Casuale trovarsi”

Annunci

INCLINAZIONI TAGLIENTI

samurai

Bacche spinose

da rigide labbra

scheggiano incerte matrici

S’affievolisce

dentro

la periferia

inabile sostenere

una deriva inquieta

a inclinazioni taglienti

@Silvia De Angelis